img_mission

Promuoviamo l'agricoltura organica. Siamo interessati al benessere psico-fisico delle persone. Tutela dei beni architettonici ed ambientali.

Il Comitato "terra e Salute" è un movimento nato spontaneamente nell'estate 2013 per la tutela della salute umana, della natura e del sistema uomo.ambiente. L'Associazione "terra e Salute - AgriCulture 2.0", senza scopi di lucro e con finalità di promozione sociale, è  invece nata spontaneamente nella primavera 2014 ed è, in un certo senso, una costola del Comitato.

L'Associazione si prefigge, tra l'altro, il compito di tradurre in realtà operative alcune delle tante tematiche del benessere, del ritorno all'agricoltura organica e del ritorno alla Terra, delle medicine naturali e della tutela dei beni ambientali ed architettonici. Vi è, poi, l'intenzione di dare vita a progetti concreti in queste aree di interesse, in modo da unire la teoria con la prassi.

AGRICOLTURA ORGANICA

Ci sta a cuore un'AGRICOLTURA ORGANICA, più che biologica, sviluppata utilizzando concime organico ed indenne da pericolosi pesticidi industriali.

SALUTE

Tutela della SALUTE, in modi anche diversi e complementari rispetto a quelli proposti dalla medicina ufficiale, servendosi della farmacia della Natura.

BENESSERE

Guardiamo con interesse al raggiungimento del BENESSERE psichico, che può essere raggiunto servendosi di apposite tecniche e di operatori qualificati.

AMBIENTE e CULTURA

Siamo convinti che la valorizzazione ei TESORI AMBIENTALI, CULTURALI ed ARTISTICI possa restituire al sud una forte identità e nuove prospettive lavorative.

Articoli

Ultimi Articoli

  • Omeopatia, appello all’Europa: “Sia garantito il diritto alla scelta terapeutica dei cittadini di tutti gli Stati membri”, 10 ott2019

    Lo European Committee for Homeopathy, che rappresenta 40 associazioni di omeopatia in 25 Paesi e circa 45mila medici omeopati, ha ritenuto necessario nei mesi scorsi lanciare un appello agli europarlamentari affinché fosse garantito il diritto alla scelta terapeutica dei cittadini di tutti gli Stati membri. Hélène Renoux, presidente dello European Committee for Homeopathy, ha sottolineato come “la pratica omeopatica sia minacciata in diversi Paesi europei, sulla base di informazioni fuorvianti e studi non obiettivi”.

    Nella nota inviata, si legge che l’omeopatia è la seconda medicina complementare in Europa, praticata in quaranta Stati con oltre cento milioni di pazienti che la utilizzano. Nelle parole della presidente Renoux emerge come sia “largamente riconosciuto che l’omeopatia può fortemente contribuire alle politiche di salute pubblica: contribuisce infatti a ridurre la necessità di interventi medici ad alto impatto e a ridurre l’utilizzo dei farmaci convenzionali prescritti per assunzioni a lungo termine; aiuta a diminuire il ricorso agli antibiotici, permettendo quindi di ridurre il fenomeno dell’antibiotico resistenza; è caratterizzata da un elevato grado di soddisfazione dei pazienti, aumento della qualità della vita e diminuzione dell’assenteismo per malattia”.

    Nel suo appello, la presidente della Commissione ha rimarcato che “la direttiva europea 2001/83, recepita da tutti gli Stati membri, costituisce un quadro regolatorio che garantisce sicurezza e qualità dei medicinali omeopatici, oltre a una corretta informazione”.

    Nei mesi scorsi, il dibattito sull’omeopatia in Europa ha riguardato in maniera specifica la questione della rimborsabilità dei medicinali omeopatici in alcuni Paesi, con esiti opposti: se da un lato il ministro della salute francese ha scelto di revocare in Francia il rimborso al 30% degli omeopatici su ricetta medica a partire dal 2021, il ministro della salute tedesco ha da poco annunciato che i medicinali omeopatici continueranno a essere rimborsati dalle assicurazioni sanitarie. Alla Germania si è poi aggiunto il Lussemburgo, i cui ministri della salute e della sicurezza sociale hanno preso un’analoga decisione.

    Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

    Marzia Caposio

    You might also like
    Life Science Excellence Awards: la serata dei “Best of 2019”

    Life Science Excellence Awards: la serata dei “Best of 2019”
    Ott 24,2019
    Lo stress precoce è legato a una maggiore sensibilità al dolore

    Lo stress precoce è legato a una maggiore sensibilità al dolore
    Ott 22,2019
    Il fumo passivo danneggia la vista dei bambini

    Il fumo passivo danneggia la vista dei bambini
    Ott 22,2019
    Menopausa precoce e problemi cardiaci prima dei 60 anni

    Menopausa precoce e problemi cardiaci prima dei 60 anni
    Ott 21,2019

    Lascia un commento

    CAPTCHA
    Refresh

    Codice CAPTCHA *

    Submit Comment

    Lo European Committee for Homeopathy, che rappresenta 40 associazioni di omeopatia in 25 Paesi e circa 45mila medici omeopati, ha ritenuto necessario nei mesi scorsi lanciare un appello agli europarlamentari affinché fosse garantito il diritto alla scelta terapeutica dei cittadini di tutti gli Stati membri. Hélène Renoux, presidente dello European Committee for Homeopathy, ha sottolineato come “la pratica omeopatica sia minacciata in diversi Paesi europei, sulla base di informazioni fuorvianti e studi non obiettivi”.

    Nella nota inviata, si legge che l’omeopatia è la seconda medicina complementare in Europa, praticata in quaranta Stati con oltre cento milioni di pazienti che la utilizzano. Nelle parole della presidente Renoux emerge come sia “largamente riconosciuto che l’omeopatia può fortemente contribuire alle politiche di salute pubblica: contribuisce infatti a ridurre la necessità di interventi medici ad alto impatto e a ridurre l’utilizzo dei farmaci convenzionali prescritti per assunzioni a lungo termine; aiuta a diminuire il ricorso agli antibiotici, permettendo quindi di ridurre il fenomeno dell’antibiotico resistenza; è caratterizzata da un elevato grado di soddisfazione dei pazienti, aumento della qualità della vita e diminuzione dell’assenteismo per malattia”.

    Nel suo appello, la presidente della Commissione ha rimarcato che “la direttiva europea 2001/83, recepita da tutti gli Stati membri, costituisce un quadro regolatorio che garantisce sicurezza e qualità dei medicinali omeopatici, oltre a una corretta informazione”.

    Nei mesi scorsi, il dibattito sull’omeopatia in Europa ha riguardato in maniera specifica la questione della rimborsabilità dei medicinali omeopatici in alcuni Paesi, con esiti opposti: se da un lato il ministro della salute francese ha scelto di revocare in Francia il rimborso al 30% degli omeopatici su ricetta medica a partire dal 2021, il ministro della salute tedesco ha da poco annunciato che i medicinali omeopatici continueranno a essere rimborsati dalle assicurazioni sanitarie. Alla Germania si è poi aggiunto il Lussemburgo, i cui ministri della salute e della sicurezza sociale hanno preso un’analoga decisione.

    Add To TwiiterRetweet This Post item information on FacebookShare This Add LinkedinLinkedin Digg ThisDigg This Add To Del.icio.usBookmark This

    Marzia Caposio

    You might also like
    Life Science Excellence Awards: la serata dei “Best of 2019”

    Life Science Excellence Awards: la serata dei “Best of 2019”
    Ott 24,2019
    Lo stress precoce è legato a una maggiore sensibilità al dolore

    Lo stress precoce è legato a una maggiore sensibilità al dolore
    Ott 22,2019
    Il fumo passivo danneggia la vista dei bambini

    Il fumo passivo danneggia la vista dei bambini
    Ott 22,2019
    Menopausa precoce e problemi cardiaci prima dei 60 anni

    Menopausa precoce e problemi cardiaci prima dei 60 anni
    Ott 21,2019

    Lascia un commento

    CAPTCHA
    Refresh

    Codice CAPTCHA *

    Submit Comment

    Leggi tutto
  • orto omeopatico

    Lucietta Betti, Studi scientifici in campo e in laboratorio con l’agro-omeopatia

    Un intervento della professoressa Lucietta Betti, ricercatore presso il Dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Bologna, in cui si spiegano alcuni essenziali principi di uso dell’omeopatia in agricoltura e si illustrano esperimenti sull’uso dell’omeopatia nella pratica agricola.

    Leggi tutto

Prossimi Eventi

No Upcoming Events Found

Partners

Siti e associazioni partner di Meeting Terra e Salute